Vedere i pianeti di altre stelle

Sessantunesima puntata

Negli ultimi pochi anni c’è stato un boom di scoperte di pianeti “extra-solari”, cioè che non fanno parte del nostro Sistema Solare ma orbitano attorno ad altre stelle. Ad oggi ne sono stati osservati più di 4000, anche se di pochissimi abbiamo un’immagine diretta. Ma come fanno gli astronomi a scovarli? E perché ci sono riusciti solo adesso? Merito delle nuove tecnologie che vi raccontiamo in questa puntata.

 

 

 

Autori:

  • Gianluca Li Causi

Altre voci:

  • Chiara Piselli

Regia:

  • Edoardo Massaro

Musiche:

Play
Share

L’esplorazione fenicia delle coste nordafricane e il ruolo di Cartagine nella nascita dell’Occidente

Il 12/09/2019 ore 10.30 - 12.30 Conferenza in occasione della pubblicazione del volume  'Roma e Cartagine due civiltà a confronto', un nuovo saggio collettaneo di Edizioni di storia e studi sociali, finalizzato a inves... Continue reading

Sentiero dell’Atmosfera

Il 28/08/2019 ore 09.30 - 14.00 Nell'ambito degli eventi 'Aspettando la...  Notte europea dei ricercatori 2019', il 28 agosto, una guida ambientale escursionistica accompagnerà i partecipanti lungo il 'Sentiero dell'At... Continue reading

‘Ecstasy’, con Hedy Lamarr aprirà la Mostra del Cinema di Venezia

Il 27/08/2019 ore 21.00 - 22.30 Nella sezione 'Venezia classici' della Mostra del cinema di Venezia sarà proiettata la versione restaurata della pellicola che ha come protagonista l'attrice e scienziata. Riproponiamo in que... Continue reading

Rocce e niente polvere: ecco la pelle di Ryugu

Le nuove immagini scattate dal lander della Dlr tedesca calato sull’asteroide dalla sonda Hayabusa2 hanno fornito interessanti indizi sulla composizione e l’origine delle sue rocce, che si sono rivelate per certi aspetti simili alle condriti carbonacee. L’asteroide è coperto di rocce e massi di due tipi diversi e sulla superficie non è presente polvere Continue reading

Variazione diurna del (poco) metano marziano

Come mai una sonda inviata appositamente come l’ExoMars Trace Gas Orbiter non vede il metano su Marte annusato da Curiosity e confermato da un altro satellite europeo? Un nuovo studio su Geophysical Research Letters spiega come piccole fuoriuscite dal sottosuolo possano concentrarsi di notte sulla superficie e dissolversi in atmosfera di giorno con l’aumentare della temperatura Continue reading

Che la massa ti sia lieve, neutrino

Avvalendosi di supercomputer e di “big data” provenienti da osservazioni astrofisiche, un team di scienziati dello University College London ha calcolato che i neutrini “pesi piuma” – quelli più leggeri – non dovrebbero avere una massa superiore a 0,086 eV Continue reading

Un planetario digitale in palestra: a scuola con gli astrofili ATA

Passione per il cielo e per le stelle. Ed è una passione che non rimane confinata tra loro – tra soci dell’Associazione Tuscolana di Astronomia “Livio Gratton” (ATA),  delegazione territoriale dell’Unione Astrofili Italiani per i Castelli Romani e la Provincia di Roma Sud – ma che coinvolge tutti i cittadini, in particolare gli studenti. 

“Facciamo attività [...]

The post Un planetario digitale in palestra: a scuola con gli astrofili ATA appeared first on Frascati Scienza.

Continue reading

A caccia dell’energia oscura in uno scantinato

Un gruppo di scienziati dell’Imperial College di Londra e dell’Università di Nottingham ha messo a punto un esperimento di laboratorio per verificare – con un interferometro atomico – la presenza di una quinta forza fondamentale, probabile candidata per l’energia oscura. Sebbene non siano state rilevate tracce di nuove forze, i risultati pubblicati su Physical Review Letters impongono forti vincoli sulle corrispondenti teorie Continue reading