Fisicast

FISICAST è un podcast audio pensato per tutti coloro che vogliano capire meglio com’è fatto e come funziona il mondo che li circonda.
Esso consiste in puntate mensili costituite da brani audio di 15-25 minuti in formato di intervista, dialogo o monologo, musicati per un piacevole ascolto: un modo innovativo di raccontare, spiegandoli alla gente, i concetti della fisica, i fenomeni della natura e le tecnologie di uso comune.
Le nostre spiegazioni si basano su un’esposizione semplice, che utilizza il linguaggio comune e tiene sempre in mente tanto le leggi fondamentali della fisica quanto la percezione quotidiana delle cose. L’assoluto rigore in ogni affermazione non è né nello scopo, né nelle potenzialità di questo strumento di divulgazione.
Le nostre puntate possono essere utili anche come spunti per approfondimenti nell’insegnamento della fisica, in particolare nei casi in cui l’uso della matematica non può che essere molto limitato.

I Laboratori Nazionali del Gran Sasso

Settantesima puntata

Nelle viscere del massiccio più alto dell’Appennino, i Laboratori Nazionali del Gran Sasso sono un luogo unico per condurre ricerche d’avanguardia sui segreti dell’Universo, e in molti altri campi della scienza. Ma perché sottoterra? E che tipo di esperimenti si fanno? Tre ricercatrici dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare ci accompagnano in un viaggio nel “silenzio cosmico” alla ricerca di eventi rari, mostrandoci che la presenza delle donne nella scienza non è più così rara… per fortuna!

 

  • Autori: Laura Cardani, Giulia D’Imperio e Claudia Tomei
  • Altre voci: Chiara Piselli
  • Regia: Edoardo Massaro
  • Musica: Ambient 4 di Ix Prospectum / Autumn Dawn di Embers Below Zero / Synapsebath di John McNally, tratte dalla compilation nx2016-01 (https://freemusicarchive.org/music/Miquel_Parera/nx2016-01)
Play
Share

Il teletrasporto quantistico

Sessantanovesima puntata

In alcuni film di fantascienza i personaggi possono spostarsi per mezzo del “teletrasporto”, un congegno futuristico che li smaterializza per ricostituirli un attimo dopo a grande distanza. Solo fantascienza? No, con atomi e particelle già si fa, sfruttando un fenomeno strabiliante chiamato “entanglement quantistico”, basato sulla cosiddetta “sovrapposizione di stati”: vediamo come funziona…

  • Autori: Gianluca Li Causi
  • Altre voci: Chiara Piselli
  • Regia: Edoardo Massaro
  • Musica: -Shakecharm – Gravity, dall’album Natural Shift (https://freemusicarchive.org/music/Snakecharm) / -Stellardron – Cepheid, dall’album Light Years (https://freemusicarchive.org/music/Stellardrone) / -Stellardron – In Time, dall’album Light Years (https://freemusicarchive.org/music/Stellardrone) / -Shakecharm – Maze, dall’album Natural Shift (https://freemusicarchive.org/music/Snakecharm)
Play
Share

Telescopi per Neutrini Astrofisici

Sessantottesima puntata

Com’è possibile parlare, nello stesso podcast, di galassie, particelle e pesci luminosi? In questa puntata troveremo un collegamento tra il fondo del mare, i ghiacci polari e le regioni più remote dell’Universo raccontando l’affascinante sfida sperimentale dei telescopi per neutrini astrofisici.

  • Autori: Giulia De Bonis
  • Altre voci: Chiara Piselli
  • Regia: Edoardo Massaro
  • Musica: Freezing but Warm, Away, Elkdi di Meydan (https://freemusicarchive.org/music/Meydan) / Ambient 1 di artista sconosciuto (https://freemusicarchive.org/search/?quicksearch=ambient+1) / Ambient 2 di artista sconosciuto (https://freemusicarchive.org/search/?quicksearch=ambient+2) / Ambient 507050 di Steve Combs (https://freemusicarchive.org/music/Steve_Combs)
Play
Share

I molti mondi di Hugh Everett III

Sessantasettesima puntata

Hugh Everett III fu un fisico del ‘900 noto per la sua “interpretazione a molti mondi” della meccanica quantistica, secondo la quale tutto ciò che è possibile avviene, in una moltitudine di universi paralleli. In questa intervista impossibile ci spiega lui stesso di che si tratta.

 

Play
Share

La fisica dello sport

Sessantaseiesima puntata

Lo sport occupa una parte importante delle nostre vite. C’è chi lo pratica, chi partecipa agli eventi sportivi e chi lo guarda in televisione standosene comodamente sul divano. Sorprendentemente, anche le prestazioni sportive più spettacolari possono essere spiegate utilizzando concetti di fisica classica abbastanza semplici. Chi non ha mai ammirato i salti, i tuffi, o i colpi dei campioni di tennis, di calcio e di pallavolo? In questa puntata, spiegheremo alcuni gesti atletici e tecnici degli sport più popolari usando i concetti della fisica di base.

  • Autori: Cecilia Voena
  • Altre voci: Chiara Piselli
  • Regia: Edoardo Massaro
  • Musica: Roar of the Wild / A whale on it’s side / Breathing Out / Only our footsteps in the sand / Sands of Windhoek di Mid-Air Machine, https://freemusicarchive.org/music/Ask%20Again
Play
Share

Il fotone oscuro

Sessantacinquesima puntata

Per spiegare la famigerata materia oscura, alcune recenti teorie ipotizzano l’esistenza di nuove particelle, finora sconosciute, che interagiscono tra loro attraverso una quinta forza della natura, trasmessa da un analogo del fotone, chiamato “fotone oscuro”. Cerchiamo di fare chiarezza in mezzo a tutta questa oscurità.

 

 

 

Play
Share

La fisica del caffé

Sessantaquattresima puntata

Fare il caffè è un’arte, ma è anche una scienza: in questa puntata, parleremo della fisica che c’è dietro uno strumento apparentemente banale, la caffettiera Moka.

 

 

 

  • Autori: Valerio Ippolito
  • Altre voci: Chiara Piselli, Valerio Ippolito
  • Regia: Edoardo Massaro
  • Musica: Schweigt stille, plaudert nicht di Bach (conosciuta come “Cantata del Caffè): Brani estratti: -Aria (Schlendrian): Hat man nicht mit seinen Kindern -Aria (Liesgen): Heute noch, Lieber Vater, tut es doch! -Coro (trio): Die Katze lässt das Mausen nicht Eseguiti dalla Netherlands Bach Society – https://www.youtube.com/watch?v=B6Loyexw3uk
Play
Share

I raggi cosmici

Sessantatreesima puntata

La ricerca e la scoperta dei raggi cosmici parte da lontano, da quando a fine ‘700 Coulomb mise in piedi un semplice esperimento con un elettroscopio. Seguiamo insieme il lungo percorso della loro ricerca, che ci porta da quel momento fino alla Stazione Spaziale Internazionale e passa per mongolfiere ed esperimenti sottomarini esplorando la natura dei raggi cosmici e le loro proprietà.

 

  • Autori: Livia Soffi
  • Altre voci: Chiara Piselli, Valerio Ippolito
  • Regia: Edoardo Massaro
  • Musica: Rain of Cosmic Rays di Edoardo Massaro
Play
Share

Come ascoltare Fisicast

Ascolta Fisicast su:

 

Segui Fisicast su:

 

Ricevi Fisicast via:

 

Clicca qui se non sai come procedere.

 

Ringraziamenti

Per la revisione dei testi, gli utilissimi suggerimenti e il supporto in varie forme, un grazie agli ascoltatori: Alberto S., Andrea P., Federico C., Francesca D'A.O., Lara B., Onorio L.C., Cesare S., Stefano B., Antonella F., Lorenzo G., Alberto V.