INAF

Dall’idrogeno alle stelle, sotto gli occhi di Alma

Analizzando in dettaglio le dinamiche di aggregazione del gas freddo in 13 regioni di cielo – attentamente selezionate – da un parsec (circa tre anni luce) di diametro ciascuna, un team di ricercatori guidato da Alessio Traficante dell’Inaf di Roma è riuscito a determinare quale fra i due modelli oggi più gettonati dagli astronomi – core-fed vs. clump-fed – meglio descrive il percorso evolutivo che porta alla formazione di oggetti massicci. Il risultato è stato pubblicato su Mnras Continue reading

Mimas, un mondo oceanico furtivo

Arriva una nuova prova a favore dell’ipotesi che la luna più piccola di Saturno, Mimas, possa nascondere un oceano di acqua liquida sotto la sua superficie. Ad ottenerla sono state due ricercatrici della Purdue University e del Southwest Research Institute, grazie a simulazioni della formazione del cratere Herschel condotte per comprendere l'evoluzione interna della luna. Continue reading

Serata per la Giornata Internazionale delle donne nella scienza

Uno spettacolo, un talk show e osservazioni astronomiche per partecipare a questa importante giornata. In occasione della Giornata internazionale delle donne e delle ragazze nella scienza l’INAF - Osservatorio Astronomico di Roma è lieto di invita... Continue reading

Due milioni di euro per Francesco De Gasperin

Assegnato al ricercatore dell’Istituto nazionale di astrofisica un Consolidator Grant, finanziato dal Consiglio europeo per le ricerche (Erc), dedicato a indagini del cosmo nelle onde radio di frequenza ultra-bassa. Le osservazioni saranno condotte con il radiotelescopio LoFar Continue reading

L’intelligenza artificiale ci aiuterà a trovare E.T.?

Setacciando con avanzate tecniche di deep learning 150 terabyte di vecchi dati del Green Bank Telescope, relativi a 820 stelle vicine, un team di ricercatori del Seti Institute, del Breakthrough Listen e di altri istituti di ricerca di tutto il mondo, ha scoperto otto segnali interessanti che a una prima analisi, effettuata con algoritmi classici, erano passati inosservati Continue reading

Quando una supernova esplode senza fare rumore

Un sistema binario formato da una stella di neutroni – il resto dell’esplosione di una supernova, dunque – e una stella massiccia di tipo Be. Un sistema in cui le orbite sono circolari, condizione sufficiente per ipotizzare che quella supernova sia esplosa in maniera insolita, come un petardo difettoso. Un sistema raro, ma fondamentale per la produzione di metalli pesanti come quelli che troviamo nel Sistema solare e sulla Terra Continue reading

Comete fascinose e pianeti al tramonto

Il mese di febbraio inizia subito con la cometa C/2022 E3 (Ztf), che proprio il primo giorno del mese passa alla distanza minima dalla Terra, e l'11 incontrerà (prospetticamente) il pianeta Marte. E finisce con un allineamento in cielo tra Venere e Giove, che si avvicinano sempre più, deliziandoci con tramonti imperdibili. Per chi ha nostalgia del Natale, l'ammasso del Presepe potrà essere osservato facilmente con un binocolo nella costellazione del Cancro Continue reading

Eruzione “vulcanica” frena una magnetar

Il 5 ottobre 2020 la magnetar Sgr 1935+2154, una stella di neutroni altamente magnetica posta a circa 30mila anni luce dalla Terra, ha rallentato improvvisamente la sua rotazione. La causa? Probabilmente, una frattura superficiale simile a un vulcano. È l’affascinante ipotesi suggerita da una recente ricerca condotta con i telescopi spaziali Xmm-Newton e Nicer, ora pubblicata su Nature Astronomy Continue reading