News

Ltt 9779b, il pianeta “ultra” terreno

Grazie ai dati ottenuti dal satellite Tess, dai 23 telescopi della rete del Las Cumbres Observatory, dal telescopio Ngts e dallo strumento Harps, e con il contributo dell'osservatorio di Campo Catino, un team di astronomi guidato dall'Università del Cile ha scoperto Ltt 9779b: il primo di una classe di pianeti mai osservati prima d'ora, i nettuniani ultra caldi. I dettagli della scoperta su Nature Astronomy Continue reading

Esclusiva aurora ultravioletta osservata sulla cometa di Rosetta

La missione Rosetta dell'ESA ha rivelato un'aurora unica nel suo genere, un interessante fenomeno visto attraverso il sistema solare sulla cometa obiettivo della missione, la cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko. Continue reading

Il violento passato di Ryugu e Bennu

I ricercatori che lavorano alle missioni Hayabusa2 (Jaxa) e Osiris-Rex (Nasa) hanno trovato inaspettatamente rocce chiare sui rispettivi asteroidi Ryugu e Bennu: la scoperta fornisce nuovi solidi indizi sulla composizione e sull'origine dei corpi che li hanno impattati nella loro storia. Lo speciale su Nature Astronomy Continue reading

Tracce di Vesta su Bennu

Per la prima volta è stata osservata la contaminazione di un piccolo asteroide carbonaceo come Bennu da parte di materiale proveniente da un altro asteroide. La scoperta è stata fatta grazie agli strumenti a bordo della sonda spaziale della Nasa Osiris-Rex. Tra gli autori dello studio appena pubblicato su Nature Astronomy anche Giovanni Poggiali dell’Inaf Continue reading

Nanobrillamenti e riscaldamento della corona

Un articolo pubblicato oggi sulla rivista Nature Astronomy illustra il comportamento di un particolare tipo di fenomeno sul Sole: i nanobrillamenti, alcune miliardi di volte meno energetici dei grandi brillamenti ma molto più numerosi e rapidi, tanto da poter essere responsabili del riscaldamento di gran parte della corona solare che vediamo nelle bande ad alta energia Continue reading

La prima misura di parallasse per una magnetar

Gli astronomi che utilizzano il Very Long Baseline Array (Vlba) della National Science Foundation hanno effettuato la prima misurazione geometrica diretta della distanza di una magnetar all'interno della Via Lattea, una misura che potrebbe aiutare a determinare se le magnetar sono le sorgenti dei misteriosi lampi radio veloci. Tutti i dettagli su Mnras Continue reading

Progetti in corso per la nuova missione di topografia del ghiaccio polare e della neve

Monitorare la criosfera è fondamentale per valutare appieno, predire e adattare alla variabilità e al cambiamento del clima. Considerata l'importanza di questo fragile componente del sistema Terra, oggi l'ESA, insieme a Airbus Defence and Space e a... Continue reading

Immagine EO della Settimana: Vatnajökull, Islanda

Con questa immagine estiva acquisita il 6 luglio 2019, la missione Copernicus Sentinel-2 ci porta sopra la calotta di ghiaccio del Vatnajökull, nel sud-est dell'Islanda. Continue reading