Astronomia

Immersi in un mare di galassie a “pescare meduse”

Il nuovo progetto di citizen science di Zooniverse promosso dall’Istituto nazionale di astrofisica è alla ricerca di utenti che vogliano scoprire le "galassie medusa", una classe particolare di galassie caratterizzate da lunghe code di materiale strappato dal plasma caldo dell’ammasso di galassie in cui cadono Continue reading

Guardando il Sole dalla terrazza più alta di Roma

Il telescopio binoculare Solar Activity Mof Monitor (Samm) è posizionato sulla terrazza della villa di Monte Mario, sede dell’Istituto nazionale di astrofisica nella Capitale. Obiettivo: il monitoraggio continuativo dell’attività solare Continue reading

Scoperta di studenti in viaggio studio al Tng

Un gruppo di studenti dell’Università di Firenze in viaggio studio al Telescopio nazionale Galileo dell’Inaf, alle Canarie, ha osservato un evento documentato raramente: l’evoluzione dell’attività del nucleo di una galassia a 300 milioni di anni luce dalla Terra. La scoperta è stata ora pubblicata su Astronomy & Astrophysics Continue reading

Fluttuando nel Serpente, la nube cosmica di Hubble

L’immagine di una regione di formazione stellare, CB 130-3, immortalata dalla Wide Field Camera 3 di Hubble, è fondamentale per tracciare la densità della polvere cosmica che si addensa in corrispondenza della formazione di nuove stelle Continue reading

Così s’infiamma il blazar Markarian 501

Uno studio condotto sulle osservazioni di Ixpe da un team internazionale che comprende numerosi ricercatori italiani ha consentito di appurare che dietro l’accelerazione – a velocità prossime a quelle della luce – delle particelle di cui sono composti i poderosi getti emessi dai blazar, oggetti appartenenti alla famiglia dei nuclei galattici attivi tra i più luminosi del cielo, potrebbero celarsi potenti onde d’urto Continue reading

Pianeti ricchi di elio affacciati alla valle dei raggi

Per tentare di spiegare il divario noto come “valle dei raggi”, alcuni astronomi hanno studiato il fenomeno della fuga atmosferica usando 70mila pianeti simulati a partire da modelli basati su dati osservativi e leggi della fisica, al fine di comprendere come il calore e le radiazioni ne influenzino le atmosfere, trovando che l’elio potrebbe costituire almeno il 40 per cento della massa delle atmosfere Continue reading

Qubic, un telescopio per captare l’eco del Big Bang

Inaugurato oggi in Argentina uno strumento innovativo, basato sull’interferometria bolometrica, che osserverà il fondo cosmico a microonde da un sito desertico di alta quota sulle Ande argentine, vicino alla località San Antonio de Los Cobres. Il progetto vede l’Italia protagonista grazie ai contributi scientifici e tecnologici dell’Infn e delle università degli Studi di Milano, di Milano-Bicocca, di Roma “Tor Vergata” e Sapienza di Roma Continue reading

Prima luce per le ottiche adattive di Eris

La galassia NGC 1097 vista da ERISCon successo, lo spettrografo Eris del Vlt dell'Eso ha completato le sue prime osservazioni. Questo nuovo spettrografo servirà per osservare il Sistema solare, gli esopianeti e le galassie lontane con un dettaglio senza precedenti grazie anche al suo modulo per l’ottica adattiva completamente a firma italiana. L'Inaf (in particolare le sedi di Firenze, Teramo e Padova) è impegnato nella progettazione e nella realizzazione del modulo di ottica adattiva e calibrazione e nell’architettura generale del software di gestione di tutto lo strumento Continue reading