Astronomia

A caccia di gioviani con l’intelligenza artificiale

I ricercatori della Southwest Research Institute hanno ideato un bot per cercare pianeti gemelli di Giove, che a loro volta potrebbero favorire la presenza di pianeti rocciosi più interni e magari abitabili. L’algoritmo sfrutta le informazioni sulla composizione chimica delle stelle, cercando le firme di elementi come carbonio, ferro, ossigeno e sodio Continue reading

Un campione stellare di pesi massimi

In un ammasso aperto della nostra galassia è stata scoperta una nebulosa planetaria la cui stella progenitrice aveva una massa di 5.5 masse solari, un peso massimo tra le stelle all’origine delle nebulose planetarie. I risultati confermano le previsioni teoriche secondo cui stelle di massa superiore alle 5 masse solari possono formare nebulose planetarie, ricche di azoto Continue reading

Marte: 4.5 miliardi di anni di relativa tranquillità

Uno studio condotto dalla Western University (Canada) su meteoriti marziane, pubblicato ieri su Nature Geoscience, anticipa di qualche centinaia di milioni di anni l’epoca in cui sul Pianeta rosso potrebbero essere comparse le condizioni per il potenziale sviluppo della vita: 4.48 miliardi di anni fa, quando ebbe termine il cosiddetto intenso bombardamento tardivo Continue reading

Segnali radio polarizzati emessi da un Grb

Osservata per la prima volta un’emissione radio polarizzata proveniente dal getto di un gamma ray-burst, Grb 19014C. Il risultato, pubblicato su The Astrophysical Journal Letters, aiuterà a comprendere meglio i processi all’origine di questi getti e la natura dei loro campi magnetici Continue reading

Un anello di luce nell’universo lontano

Grazie allo spettrografo Muse – in dotazione al Very Large Telescope dell’Eso – e al lensing gravitazionale, è stato possibile osservare con una precisione senza precedenti l’alone di idrogeno neutro intorno a galassie lontane, per studiarne le interazioni con l’ambiente circostante. Uno di questi forma un anello quasi completo Continue reading

Chi ha spolverato i freschi anelli di Urano?

Alma e Vlt hanno osservato gli anelli di Urano nella banda millimetrica e nel medio infrarosso, ricavandone una temperatura pari a circa -196 gradi Celsius. Le osservazioni confermando inoltre l'ipotesi che la polvere di dimensioni dell’ordine del micron non sia presente nel sistema ad anelli. Tutti i dettagli dello studio sono stati pubblicati su Astronomical Journal Continue reading

Curiosity: livello record di metano su Marte

Mercoledì scorso lo spettrometro laser di Curiosity ha rilevato, nel cratere marziano Gale, una concentrazione di metano mai registrata prima sul Pianeta rosso dal rover Nasa: 21 parti per miliardo. Ne parliamo con Marco Giuranna e Giancarlo Bellucci dell’Istituto nazionale di astrofisica Continue reading

La storia del Sole sotto la crosta lunare

Una trottola da un giro completo ogni 9 o 10 giorni. Sarebbe stata questa la velocità di rotazione del nostro Sole quando portava i pantaloncini corti. Un risultato che un team di ricercatori del Goddard Space Flight Center Nasa ha ottenuto grazie a simulazioni utilizzando la Luna come probando. Lo studio è pubblicato su The Astrophysical Journal Letters Continue reading