Astronomia

Una nova che abbaglia

Si chiama Smcn 2016-10a ed è la nova più luminosa mai vista nella Piccola nube di Magellano. I risultati dello studio multibanda, a cui ha preso parte anche Marina Orio, ricercatrice dell’Istituto nazionale di astrofisica, saranno pubblicati su Monthly Notices of the Royal Astronomical Society Continue reading

Andiamo a contaminare

Due articoli pubblicati su Astrobiology offrono opinioni contrapposte sull’opportunità o meno di inviare missioni robotiche nelle cosiddette “Special Regions” marziane, zone protette in cui è più probabile la presenza di vita. Con un commento di Maria Teresa Capria dell’Inaf Iaps di Roma Continue reading

Haumea, il transnettuniano con l’anello

Una struttura densa e sottile, spessa appena 70 km, avvolge, a circa 2300 chilometri dalla superficie, il sorprendente oggetto transnettuniano. Lo studio, al quale hanno preso parte ricercatori dell'Istituto nazionale di astrofisica, si è avvalso anche dei dati del telescopio Copernico da 1,82 metri dell’Inaf ad Asiago Continue reading

Doppio appuntamento al buio

Prima l’asteroide 2012 TC4, con il suo passaggio ravvicinato alla Terra tra oggi e domani. La prossima settimana, invece, sarà il momento di C/2017 O1, una cometa che dovrebbe risultare visibile anche con un binocolo o un piccolo telescopio Continue reading

Atomico o molecolare? Idrogeno per baby stelle

Un gruppo di ricercatori ha approfondito lo studio su una popolazione unica di galassie che ospita enormi riserve di idrogeno atomico, il carburante necessario per mettere in moto la macchina della formazione di nuove stelle. L'intervista a Luca Cortese, primo autore della ricerca Continue reading

Sulle Alpi a guardar le stelle con l’Eso

Il quinto Campo di astronomia dello European Southern Observatory, dedicato al tema delle distanze nell’Universo, si terrà dal 26 dicembre 2017 al 1 gennaio 2018 in Valle d’Aosta. Aperto ai nati tra il 1999 e il 2001, costa 500 euro. Ma sarà gratis per chi invierà il video migliore. Continue reading

Supernova di Tycho, shock per i raggi cosmici

L’osservazione dei resti della supernova Sn 1572, condotta con lo spettrometro GHaFaS del William Herschel Telescope, alle Canarie, mostra il meccanismo d’accelerazione dei raggi cosmici. Abbiamo intervistato uno degli autori, Giovanni Morlino del Gran Sasso Science Institute Continue reading

Dov’è nata la vita? Ce lo mostra Marte

Il bacino marziano Eridania conserva indizi geologici di antiche sorgenti idrotermali sottomarine simili a quelle che dovevano essere presenti sulla Terra quando si formò la vita. Questi i risultati delle indagini condotte dal Mars Reconnaissance Orbiter della Nasa, pubblicati su Nature Communications Continue reading