Fisicast

FISICAST è un podcast audio pensato per tutti coloro che vogliano capire meglio com’è fatto e coil mondo che li circonda.

Esso consiste in puntate mensili costituite da brani audio di 15-25 minuti in formato di intervista, dialogo o monologo, musicati per un piacevole ascolto: un modo innovativo di raccontare, spiegandoli alla gente, i concetti della fisica, i fenomeni della natura e le tecnologie di uso comune.

Le nostre spiegazioni si basano su un’esposizione semplice, che utilizza il linguaggio comune e tiene sempre in mente tanto le leggi fondamentali della fisica quanto la percezione quotidiana delle cose. L’assoluto rigore in ogni affermazione non è né nello scopo, né nelle potenzialità di questo strumento di divulgazione.

Le nostre puntate sono anche adeguate come spunti per approfondimenti nell’insegnamento della fisica, in particolare nei casi in cui l’uso della matematica non può che essere molto limitato.
Le nostre puntate si possono infine anche utilizzare come spunti per approfondimenti nell’insegnamento della fisica, in particolare nei casi in cui l’uso della matematica non puo’ che essere molto limitato.

La bellezza dei numeri

Trentaduesima puntata

I Numeri per molti sono una brutta bestia. Per i fisici dei grandi amici. Riccardo Faccini del Dipartimento di Fisica della Sapienza proverà a convincere anche voi ad ammirare e apprezzare i numeri, ad allenare la capacita’ di valutarne la sensatezza e l’informazione che essi effettivamente portano…

Autore:

  • Riccardo Faccini

Altre voci:

  • Chiara Piselli

Regia:

  • Edoardo Massaro
Play
FacebookTwitterGoogle+RedditShare

Il Vuoto

Trentunesima puntata

Niente sembra meno interessante da studiare del vuoto. Ma è davvero così? Il vuoto è davvero “pieno di nulla” come pensiamo? In questa sorprendente puntata Giovanni Organtini ci spiega che il vuoto non è poi così semplice come immaginiamo.

Autore:

  • Giovanni Organtini

Altre voci:

  • Chiara Piselli

Regia:

  • Antonella Bartoli

Le musiche di sottofondo sono estratte da “Together” di St Adam

Play

La Radioattività (seconda puntata)

Trentesima puntata

Sì, la radioattività trova un gran numero di impieghi utili. Dalla datazione di antichi reperti all’alimentazione di veicoli spaziali fino alla creazione delle specie di grano oggi più diffuse sulle nostre tavole. E altro ancora. Ne parliamo con Giovanni Vittorio Pallottino, già docente del Dipartimento di Fisica della Sapienza e autore del libro “La radioattività intorno a noi- Fra pregiudizi e realtà”.
 
 

Autore:

  • Giovanni Vittorio Pallottino

Altre voci:

  • Chiara Piselli

Regia:

  • Edoardo Massaro

Le musiche di sottofondo sono:

Play

La macchina del moto perpetuo

Tuoni e Fulmini

Radioattivita': tra pregiudizi e realta’

Pedala!

Le onde elettromagnetiche

Sulle tracce del Big Bang

Galileo, il cannocchiale e il metodo scientifico

L’arcobaleno

Le Maree

Vedere le Particelle Elementari

L’effetto Doppler

E=mc^2

Il microscopico zoo delle particelle elementari

Consumare meno con l’automobile!

La Relatività Generale

Il Transistor

Caldo e Freddo

La Meccanica Quantistica nel mio cellulare

Il Caos Deterministico

La teoria della Relatività

La fisica della sobrietà

L’effetto fotoelettrico

Girotondo

Che cos’è lo Spazio

Il bosone di Higgs

Galleggiare nello Spazio

Il GPS

La distanza delle stelle

Il Tempo

Come ricevere Fisicast

Per non mancare nessuna puntata iscrivetevi gratuitamente a uno dei seguenti servizi di ricezione automatica:

 

Ricevi Fisicast via e-mail

Scrivi la tua email e riceverai la notifica delle nuove puntate.

 

Ascolta Fisicast su iTunes

Come funziona

 

Ascolta Fisicast su YouTube

 

Ascolta Fisicast su Blubrry

 

Ascolta Fisicast su Zune

 

Fisicast su podcast.it

 

Segui Fisicast su Google+

 

Ricevi Fisicast dal Feed RSS

Come funziona

 

 

 

 

 

Ringraziamenti

Per la revisione dei testi, gli utilissimi suggerimenti e il supporto in varie forme, un grazie agli ascoltatori: Alberto S., Andrea P., Federico C., Francesca D'A.O., Lara B., Onorio L.C., Cesare S., Stefano B., Antonella F., Lorenzo G., Alberto V.