La Meccanica Quantistica nel mio cellulare

Dodicesima puntata

Tutti credono che gli strani fenomeni previsti dalla meccanica quantistica si possano osservare solamente in complicati laboratori scientifici e che, tutto sommato, questa fisica non abbia alcuna applicazione pratica. In realtà, in ogni apparato elettronico ci sono milioni di componenti che non potrebbero funzionare senza meccanica quantistica.

  • Autore: Giovanni Organtini
  • Altre voci: Chiara Piselli
  • Regia: Antonella Bartoli
Play
Share

5 Responses to La Meccanica Quantistica nel mio cellulare

  • Salvatore says:

    Complimenti apprezzo moltissimo il vs. Lavoro viaggiando molto in macchina per me e’ un piacere sentire queste trasmissioni utilissime chiare che per un appassionato di fisica sono il massimo. Grazie ! Salvatore

  • jegos says:

    scusate pero questa puntata mi a confuso le idee, io sapevo che la corrente e il passaggio di elettroni da un punto “a” ad uno “b” e all’aumentare della temperatura gli atomi del conduttore “vibrano” di più urtando e ostacolando il percorso degli elettroni quindi e per questo che si studia di creare materiali allo zero assoluto dove gli atomi essendo fermi non urtano gli elettroni quindi annullando la resistenza
    come invece da quello che mi per di capire da questo podcast la resistenza e dovuta al fatto che in un materiale isolante per cosi dire tutti gli stati possibili di un elettrone sono occupati come dire non ce spazio per il passaggio di elettroni liberi come si combaciano le due cose??

    e perché allora allo zero assoluto certi materiali diventano superconduttori ?
    ma sparatutto la storia della vibrazione degli atomi e dei conseguenti urti e superata???

    ps
    scusate l’ortografia non conosco benissimo l’italiano ma spero che riusciate a capire i miei dubbi

    • Giovanni Organtini says:

      Nei materiali isolanti gli elettroni non si possono “muovere” nel senso che non possono cambiare il loro stato quanto-meccanico (energia e momento angolare). Nei materiali conduttori invece gli elettroni possono passare da uno stato energetico nel quale sono legati a uno nel quale sono liberi di muoversi. Quando si muovono possono “urtare” contro i costituenti dei fili e questo produce la resistenza. La temperatura fa oscillare gli atomi attorno alla loro posizione di equilibrio. Maggiore e’ la temperatura maggiore e’ la rapidita’ con cui questi atomi oscillano e aumenta la probabilita’ di collisione. Nei superconduttori si suppone che gli atomi restino fermi e gli elettroni sono liberi di passare tra uno strato e l’altro di atomi senza urtarli.

      Spero di aver chiarito i suoi dubbi.

  • michele says:

    Complimenti per questa idea meravigliosa.
    Parlando di meccanica quantistica mi viene in mente una intervista ad un famoso ricercatore che parlava di “computer quantistici”. Nello specifico diceva che attualmente si possono costruire macchine che usano fino a undici o poco piu (non ricordo di preciso) coppie di bit quantici e che non si riusciva a fare di meglio. Perché? E cosa sono queste coppie di bit?
    Inoltre mi ha affascinato sentirgli dire che ci sono calcoli che é impossibile effettuare con le macchine “normali” in quanto non basterebbe la durata dell’ universo per effettuarli e che invece con una macchina che funziona con sufficiente numero di coppie di bit quantici sarebbe possibile e veloce.
    La questione mi intriga molto e se fosse possibile parlarne in stile fisicast (cioé in modo semplice e alla portata di tutti ma corretto e soddisfaciente) ne sarei molto felice.
    Grazie ancora e vi prego di continuare ancora a lungo.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Come ascoltare Fisicast

Per non mancare nessuna puntata iscrivetevi gratuitamente a uno dei seguenti servizi di ricezione automatica:

 

Ricevi Fisicast via e-mail

Scrivi la tua email e riceverai la notifica delle nuove puntate.

 

Ascolta Fisicast su iTunes

Come funziona

 

Ascolta Fisicast su YouTube

 

Ascolta Fisicast su Blubrry

 

Ascolta Fisicast su Zune

 

Fisicast su podcast.it

 

Segui Fisicast su Google+

 

Segui Fisicast su Facebook

 

Ricevi Fisicast dal Feed RSS

Come funziona

 

Oppure ascolta Fisicast su Radio Cusano, FM89.1, ogni lunedì alle 19:30

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fisicast è anche su:

 

Ringraziamenti
Per la revisione dei testi, gli utilissimi suggerimenti e il supporto in varie forme, un grazie agli ascoltatori: Alberto S., Andrea P., Federico C., Francesca D'A.O., Lara B., Onorio L.C., Cesare S., Stefano B., Antonella F., Lorenzo G., Alberto V.