quantistica

Misurare il tempo senza orologi

Al Politecnico di Losanna è stato misurato il ritardo con cui si genera l’emissione dell’elettrone nell’effetto fotoelettrico. È un intervallo piccolissimo, pari a un attosecondo, ovvero un miliardesimo di miliardesimo di secondo. Ma il fatto straordinario è che la misura è stata fatta sullo spin dell’elettrone, senza l’utilizzo di alcun orologio. Come spiega a Media Inaf Mauro Fanciulli, leader della ricerca Continue reading

Doppio salto rotazionale senza rompersi

Concetto di base dell'esperimento: MgH+ (arancione) e Mg+ (verde) sono bloccati insieme in una trappola ionica lineare. Il composto di due ioni viene raffreddato allo stato di moto fondamentale tramite lo ione atomico. Una forza di dipolo oscillante cambia lo stato dinamico a seconda dello stato rotazionale dello ione molecolare. Questo cambiamento può essere rilevato sullo ione atomico. Crediti: PTBAl PTB, l’istituto tedesco di metrologia, sono riusciti per la prima volta a stabilire lo stato quantistico rotazionale di uno ione molecolare - non fluorescente - lasciando intatta la molecola campione. Lo studio, pubblicato su Nature, ha implicazioni anche per astrochimica e astrofisica Continue reading

Viaggi nel tempo, indietro non si torna

902234-product-thumbUno studio italiano guidato dall'Istituto dei sistemi complessi del CNR ha trovato la prova sperimentale che la freccia del tempo non può essere invertita, neppure in sistemi quantistici. I risultati sono pubblicati su Scientific Reports Continue reading

Cubetti quantistici che non raffreddano

ice-cubes-in-waterUtilizzando atomi ultra freddi di potassio intrappolati in “cristalli di luce”, un gruppo di ricerca tedesco e israeliano è riuscito a osservare per la prima volta un nuovo stato quantistico della materia che non termalizza, ovvero che non raggiunge l’equilibrio termico per un tempo molto lungo Continue reading

Il Vuoto

Trentunesima puntata

Niente sembra meno interessante da studiare del vuoto. Ma è davvero così? Il vuoto è davvero “pieno di nulla” come pensiamo? In questa sorprendente puntata Giovanni Organtini ci spiega che il vuoto non è poi così semplice come immaginiamo.

Autore:

  • Giovanni Organtini

Altre voci:

  • Chiara Piselli

Regia:

  • Antonella Bartoli

Le musiche di sottofondo sono estratte da “Together” di St Adam

Play
Share

La Radioattività (seconda puntata)

Trentesima puntata

Sì, la radioattività trova un gran numero di impieghi utili. Dalla datazione di antichi reperti all’alimentazione di veicoli spaziali fino alla creazione delle specie di grano oggi più diffuse sulle nostre tavole. E altro ancora. Ne parliamo con Giovanni Vittorio Pallottino, già docente del Dipartimento di Fisica della Sapienza e autore del libro “La radioattività intorno a noi- Fra pregiudizi e realtà”.
 
 

Autore:

  • Giovanni Vittorio Pallottino

Altre voci:

  • Chiara Piselli

Regia:

  • Edoardo Massaro

Le musiche di sottofondo sono:

Play
Share

Radioattivita’: tra pregiudizi e realta’

Ventisettesima puntata

Sulla radioattivita’tutti pensano di saperne qualcosa, ma la maggior parte delle conoscenze sono pregiudizi che vorremmo tentare di sfatare, affrontando l’argomento in modo scientifico.Ne parliamo con Giovanni Vittorio Pallottino, già docente del dipartimento di fisica della Sapienza e autore del libro “La radioattività intorno a noi- Fra pregiudizi e realtà”.

  • Autore: Giovanni Vittorio Pallottino
  • Altre voci: Chiara Piselli
  • Regia: Edoardo Massaro

Le musiche di sottofondo sono:

Dawid Jaworski – Man reach the Stars
Rugi Estalagmita MidiMan – Marina Absenta
Vvsmusic – The Star of the County Down Waltz
Blancheneige Bazaar Orchestra – Orient Express
Gregoire Lourme – Paranoia

Play
Share

Vedere le Particelle Elementari

Ventesima puntata


Come si fa a vedere le particelle elementari? Di che colore e’ un elettrone o un protone? Con questa puntata di Fisicast diventerete esploratori dell’infinitamente piccolo.

  • Autore: Riccardo Faccini
  • Altre voci: Chiara Piselli
  • Regia: Chiara Crociata

Le musiche di sottofondo sono:

  • Viva la Genta – Di che colore è la pelle di Dio (16 sec)
  • Lohstana David – Mille giraffons Instrumental
  • Dancing Willow – The Wind that shakes that Barley
  • Pipo Pegoraro – Iansa Na Cozinha
  • mindthings – Shared Loneliness
  • Roger Subirana Mata – Point of no return

 

Play
Share