particelle

Per quel 5% di bambini ‘colpiti’ da iperdotazione cognitiva – @INFN_LNF @UffComINFN @frascatiscienza

Può sembrare strano, ma nella società moderna ci sono molti modi in cui i bambini si possono sentire non adatti al mondo che li circonda. Fra questi c’e’ anche il caso dei ragazzi plusdotati, che non riescono facilmente a dare … Continua a leggere Continue reading

OpenLabs LNF-INFN – @INFN_LNF @UffComINFN

Sabato 27 maggio dalle 10 alle 21:30 Laboratori aperti! Non perdere questa occasione per curiosare nel mondo della fisica e partecipare ai tanti eventi pensati per te. E’ online il programma completo Registrati a OpenLabs – Playing with Science Giocare … Continua a leggere Continue reading

Ecco le più piccole aggregazioni di materia oscura

dark_milkywayLa scoperta di due grandi “macchie scure” attraversate da una scia di stelle potrebbe aiutare gli astronomi a rispondere a questioni che riguardano la natura della materia oscura, quell’enigmatica sostanza che forma lo scheletro cosmico su cui si appoggiano le galassie. I risultati sono riportati su MNRAS Continue reading

ALICE naviga nel brodo primordiale

Foto scattata al rivelatore di ALICE nel 2008. Crediti: CERNGrazie alle enormi energie sviluppate all’interno del rivelatore ALICE del Large Hadron Collider, è stato possibile ricostruire le condizioni in cui si trovava l’Universo nei primi istanti della sua vita e di studiarne le caratteristiche fisiche. Con i commenti di Paolo Giubellino e di Federico Antinori Continue reading

Laser e scienziati in posa per Photowalk

Il primo classificato della scorsa edizione. 
Laboratori Nazionali di Frascati INFN. Dettaglio del rivelatore KLOE. Crediti: Joseph Paul BoccioTorna il safari fotografico dell'Istituto Nazionale di Fisica nucleare. A Frascati l’iniziativa Photowalk si terrà durante la Notte europea dei ricercatori, venerdì 25 settembre 2015 Continue reading

Una materia oscura meno esotica?

dm_simul_galUno studio su Physical Review Letters suggerisce che la materia oscura sarebbe simile alle particelle subatomiche chiamate pioni. La nuova ipotesi, basata sull'esistenza di particelle denominate SIMP, risolverebbe alcune discrepanze tra dati e simulazioni numeriche e avrebbe profonde implicazioni sui metodi di ricerca dei prossimi esperimenti Continue reading

Quota 13 TeV per LHC

Dentro il Large Hadron Collider con le immagini dell’esperimento CMS. Crediti: 27 maggio 2012, CMS / LHC / CERN.È ancora un test, ma i fisici di LHC lo definiscono una delle tappe fondamentali sulla strada verso la nuova fase di attività del progetto LHC, il cosiddetto RUN2. Permetteranno, infatti, in questi giorni di verificare, ad esempio, la stabilità dei fasci, che sono più focalizzati rispetto al passato, e i sistemi di protezione degli stessi rivelatori Continue reading

Quel raro decadimento del mesone B_s

low_bbcmslhcb_5Un rarissimo decadimento del mesone B_s. E' quanto sono riusciti ad individuare CMS e LHCb, due dei quattro imponenti rivelatori del Large Hadron Collider (LHC), il superacceleratore del CERN di Ginevra, cui l’Italia collabora con l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN). La misura, frutto di un’analisi combinata dei dati dei due esperimenti di LHC,è in accordo con il Modello Standard e pone nuovi limiti alla Supersimmetria Continue reading